I benefici PDF Stampa E-mail

Il tempo a disposizione. Il meraviglioso funzionamento sensato del nostro organismo diventa ora comprensibile e il beneficio più grande è proprio quello di accorgerci di avere il tempo a nostra disposizione e quindi la pace e la serenità, per agire con saggezza per il nostro benessere. Il risultato straordinario è che sentendoci di nuovo in armonia con il nostro ambiente, come “un pesce nell’acqua” (dopo la soluzione del “conflitto del profugo”), anche i nostri reni (tubuli collettori renali) potranno funzionare al meglio e permetterci di espellere una gran quantità di urina, riducendo così drasticamente tutti i nostri gonfiori, edemi e disagi prodotti quando il conflitto del profugo era attivo.
Conoscere le 5 Leggi Biologiche quindi non solo ci permette di sapere cosa sia sensato fare, ma ci dà anche le indicazioni di cosa fare per poter stare subito meglio!

Un corretta informazione. Cari lettori, ci rendiamo conto a questo punto che, conoscendo le 5 Leggi Biologiche, non sarà più possibile richiedere informazioni sulla nostra salute a chicchessia senza tenere in seria considerazione da quale convinzione, posizione, interesse, scienza, fanta-scienza, credo o religione il medico o l’operatore per la salute ci stia parlando. È chiaro che per evitare il panico ed essere precisi nel comprendere quello che sta realmente succedendo nel nostro corpo, necessitiamo di una chiara conoscenza delle varie corrispondenze tra psiche, cervello e tessuti.
Grazie quindi a un’informazione precisa, saremo in grado di avere il tempo a disposizione per comprendere veramente cosa ci sta succedendo e produrre una scelta consapevole inerente alle cure per la nostra salute e il nostro benessere. Dobbiamo innanzitutto, da soli o con l’aiuto di un medico o un consulente preparato sulle 5 Leggi Biologiche, saper distinguere accuratamente: in quale tessuto avviene quel processo che provoca quel dato sintomo, in quale fase si presenta (conflitto attivo o risolto), qual’è l’area cerebrale che innerva quel tessuto e a quale tipo di conflitto biologico il nostro organismo ha reagito. Solo con queste premesse, sapremo cosa sia sensato fare.

Una scelta responsabile. Dal momento che conosco le 5 Leggi biologiche, ho quindi la respons-abilità (capacità di dare le risposte più appropriate) di scegliere con più acutezza cosa fare nelle situazioni che mi fanno stare male.
Ho quindi anche la piena respons-abilità di scegliere a chi rivolgermi quando ho bisogno di aiuto. Come abbiamo già scritto, non posso più prendere per buona qualsiasi cosa mi venga detta da un medico o da un terapeuta.
Un medico è una persona che ha studiato e scelto di fare quel mestiere. E se noi in base alle nostre esigenze scegliamo l’idraulico più capace, l’architetto più bravo per il nostro gusto, il panettiere con il pane più fresco, perché non dovremmo poter scegliere come e da chi curarci in base a quello che sentiamo più vero e giusto per noi?
È un’assunzione di responsabilità (nessuno può farlo per noi). Abbiamo tutti la piena responsabilità civile di scegliere il nostro medico di fiducia, di rivolgerci cioè ad un medico che sia lì per noi.
Se scegliamo altro… liberi di farlo, ma non avrà più senso lamentarci o stupirci o arrabbiarci perché ci sentiamo non capiti o spaventati dal medico che non conosce le 5 Leggi Biologiche.

La migliore prevenzione. Quando stiamo veramente male, abbiamo bisogno di un professionista preparato, capace di sostenerci al meglio in questo momento difficile.
Vi invitiamo perciò a portare questo libricino al vostro medico, anche se siete sani. Non in modo aggressivo o come detentori di verità, ma con la semplice richiesta di voler essere seguiti  in base alle conoscenze delle 5 Leggi Biologiche.
Se non dovesse essere disponibile, non avete bisogno di convincerlo, ma potete sentirvi liberi di rivolgervi a un altro medico e, se non funziona neanche col secondo, a un terzo o un quarto, fino a che troverete un medico disponibile a informarsi su queste scoperte scientifiche o che perlomeno si adoperi a sostenervi, secondo le sue possibilità, per curarvi secondo ciò che ritenete essere il meglio per la vostra salute.
Non lasciatevi intimorire da pensieri tipo “chissà che reazione avrà”. Da “pazienti”, che si lasciano fare pazientemente, siete ora in grado di diventare “Clienti”, che per realizzare i propri progetti, esigono dal professionista le migliori prestazioni.
Siete solo voi a poter chiedere e a poter scegliere di conseguenza e chi l’ha fatto ne sta già traendo gli enormi benefici.

Una metodologia clinica. Grazie a queste scoperte siamo finalmente in grado di avere un unico sistema in medicina, preciso e univoco, per valutare rapidamente e con certezza qualsiasi affezione o sintomo, sapendo da quale tessuto è originato e in quale fase si trova. Per la prima volta siamo in grado di avere una medicina veramente scientifica, consapevole delle cause dei vari processi finora considerati “patologici”.
Possiamo affermare che grazie all’applicazione scientifica, a livello medico-clinico, delle 5 Leggi Biologiche scoperte dal Dr. Hamer, ci troviamo di fronte ad una vera e propria metodologia clinica. Le 5 Leggi Biologiche permettono, in effetti, una precisa diagnosi scientifica e comprovabile, una prognosi corrispondente a quel dato programma speciale in atto, una terapia precisa, finalizzata unicamente alle necessità cliniche e emotive del paziente e permette anche la prevenzione dal panico e dall’angoscia, spesso causa maggiore di “malattie” di origini iatrogene (medicina preventiva, diagnosi nefaste, ecc.)